mercoledì 17 settembre 2008

Hancock - Il super-stronzo.

Promosso ai botteghini ma stroncato dalla critica americana, ecco che Hancock approda sul nostro suolo con una fama di pellicola fuori dagli schemi, con un linguaggio volgare, politicamente scorretto e chi più ne ha più ne metta. Invece dopo una prima parte divertente, vi è una trasformazione che lo rende più sobrio e quasi un film per famiglie. Il mio consiglio è di vederlo solo a tempo perso e in compagnia per passare un'ora e mezza col cervello spento e se decidete di vederlo al cinema come il sottoscritto, è d'obbligo usufruire di giornate con sconti! Pagare il prezzo pieno per questo film è sprecato :P


Il solito commento del finto cinefilo:
Partiva come un film fuori dalle righe, contro gli stereotipi e i cliché dei film con personaggi dotati di superpoteri, ma finisce per essere un film per famiglie (con l'eccezione di un linguaggio colorito), con i buoni sentimenti che prevalgono e l'happy ending garantito. Ottimo per una serata tranquilla, scacciapensieri, l'idea di partenza era senz'altro originale, ma poi non viene sviluppata a dovere nel corso della pellicola. Nota negativa della versione italiana: doppiaggio inadatto (novità?). Ma l'algida sapeva che hanno usato il loro logo in questo film? E' praticamente identico, vedere per credere! Almeno potevano fare un po' di pubblicità anche a loro, oltre a youtube, sony vaio ecc..

E naturalmente è già primo nella classifica incassi dell'ultimo week-end in Italia..

Au revoir.

7 commenti:

michelu ha detto...

vabbè sicuramente non annoia, però avrei preferito vedere bambi :O

Luis ha detto...

Io avrei preferito mangiare un cornetto :(

Francesco ha detto...

A parte che dalla locandina sembra Alberto Tomba e già per questo il voto è 1000000....ma poi considerando che se fossi al governo vieterei la proiezione di film con supereroi, beh insomma, pur non avendolo visto me la sento di stroncarlo abbastanza violentemente.
I supereroi mi hanno placidamente rotto il cazzo ^^

Luis ha detto...

Perchè stroncare i supereroi? Da amante dei fumetti non posso che essere in disaccordo! Ovviamente le pellicole sui supereroi fatte male le brucerei, ma che ci si può fare? :P
Poi Hancock è da stroncare, ma non è proprio un film su un supereroe..non nasce da un fumetto e non ha un background dietro che lo faccia riconoscere come tale. Volevano piuttosto fare un anti-supereroe ma il risultato è un buco nell'acqua :D

Francesco ha detto...

Aspetta Luis. C'è una differenza fondamentale tra un fumetto di supereroi che nasce dall'impegno artistico e sincero di un autore e i film di supereroi che vengono realizzati unicamente per scopi schifosamente commerciali. Se la prima categoria, pur non andandone pazzo, la rispetto senza problemi, sulla seconda ho ampie e giustificate riserve. Anche perché ormai Hollywood sforna solo remake pessimi e film su supereroi altrettanto pessimi rendendo quest'ultimo genere inflazionato in modo insopportabile.
Hancock è senza dubbio il tipico film che cerca di cambiare la formula stereotipata e renderla all'apparenza "originale" ma essendo un filmetto che, come dici te, alla fin fine è destinato alle famigliole, fallisce il bersaglio. Ma visto quanto stanno raschiando il fondo del barile non avevo dubbi che fosse così. Penso che ci vorranno anni di pausa per riuscire a rendere il genere dei supereroi da fumetti nuovamente degno. E la colpa non è certo del pubblico.

Luis ha detto...

Ecco così già il discorso è molto meglio, io comunque da quel che ho visto negli ultimi tempi posso affermare che ci son state sia cagate pessime che film rispettabili (vedi Iron Man e Il cavaliere oscuro) poi ovviamente sono finanziate con l'intento primo di fare soldi, però certi registi riescono a fare buoni lavori, come Raimi con Spider-man :P
Insomma alla fine non sono tutti I Fantastici 4 o Daredevil che fanno pena..

Francesco ha detto...

Beh Batman come supereroe è secondo me il migliore, intanto perché umano e poi perché presenta degli antagonisti molto affascinanti e degni di nota. Inoltre ha avuto registi come Burton e Nolan che hanno fatto dei buoni lavori. Batman forever e Batman e Robin invece dimostrano appunto come anche il supereroe migliore possa essere ridotto ad una macchietta o poco più. Spiderman viene subito dopo principalmente grazie al buon lavoro svolto da Raimi che però farebbe l'errore più grande della sua vita a girarne a breve dei nuovi episodi: già col terzo il senso di stanchezza era evidente. X men è un'altra saga che mi sento di salvare tutto sommato, niente di che ma comunque godibile. Il resto però è un panorama tanto vasto quanto penoso. Iron man non l'ho visto e non saprei però mi è sembrato il tipico film con tanta bella forma ed effetti speciali e pochissima sostanza. Quando lo vedrò potrò valutare meglio.
Saluti ^^