mercoledì 12 marzo 2008

Non è un paese per vecchi.

Non sto parlando dell'Italia ovviamente, noto paese di vecchi (basta vedere la classe politica - ma perchè devo sempre tirare in ballo questi argomenti? non riesco a trattenermi :P), ma dell'ultimo film dei fratelli Cohen che dopo una serie di commedie hanno realizzato una pellicola molto differente. Forse avvicinabile a Fargo ma con meno ironia, "Non è un paese per vecchi" ha conseguito diversi oscar: miglior film, miglior regia, l'oscar a Javier Bardem come miglior attore non protagonista e oscar per la miglior sceneggiatura non originale, in quanto il film è tratto da un romanzo scritto da Cormac McCarthy che a questo punto sicuramente leggerò :D

Ma ecco un breve commento che ho scritto nel mio solito sito preferito di cinema:

"Non è un paese per vecchi" non è solamente un western moderno, è anche un affresco cinematografico contenente i grandi temi dell'America di ieri e di oggi, senz'altro meritevole di una seconda visione per cogliere tutti i messaggi che fuoriescono dai vari personaggi. Il film segue due filoni che fanno in modo di non distogliere mai l'attenzione e di far riflettere: uno pacato, introspettivo e malinconico mentre l'altro spregiudicato, violento e istintivo a seconda dei personaggi. A suggellare il tutto ci pensa un cast incredibile coadiuvato dalla regia intelligente dei fratelli Cohen. L'interpretazione di Barden è ipnotica e inquietante e giustifica un oscar meritatissimo come anche gli altri riconoscimenti ottenuti, Tommy Lee Jones si conferma grande interprete di western moderni.
Merito dovuto inoltre all'Oscar come miglior attore non protagonista:
Un personaggio che rimarrà impresso nell'immaginario collettivo questo killer spietato interpretato da Bardem. Un pazzo o un semplice interprete del cinismo moderno?
Due citazioni memorabili:
«Sciocchezze. Ci vuole l'unico strumento giusto.»
«Scegli. - Per cosa? - Tu scegli e basta.»

Che altro aggiungere.. finalmente un film come si deve, dopo le diverse cagate viste in sala! :D

1 commento:

Francesco ha detto...

IL film dell'anno. Punto.